Casa Famiglia - Comunità Educativa - Casa Madre-Bambino - Maria Ferrari - L'Aquila

Procedure per l’accoglienza

  1. E’ previsto un incontro preliminare tra l’Assistente Sociale responsabile del caso, la donna/il minore e la sua famiglia (se necessario/opportuno) e la Residenza, durante il quale vengono esplicitati gli obiettivi dell’accoglienza;
  2. Presentazione/descrizione della Residenza (casa-famiglia, comunità educativa, casa madre-bambino) da parte dei componenti  l’équipe: nel corso dell’incontro verrà presentata la struttura e la sua organizzazione, i vincoli e le risorse, gli strumenti offerti, le caratteristiche e le specificità della Residenza, il regolamento interno;
  3. Al momento dell’inserimento andrà consegnata formalmente alla Residenza la documentazione personale del minore/nucleo madre -bambino, riassunta in un elenco controfirmato dalle parti, così specificata: certificati anagrafici ed eventuale permesso di soggiorno, certificazioni sanitarie e attestazione di condizioni di salute compatibili con la vita comunitaria rilasciata dall’A.S.L o dal Servizio di Pediatria ( il cui rilascio deve intendersi recente), eventuali decreti emessi dal T.M. (di cui alcune parti potranno essere omesse in riferimento a contenuti di particolare delicatezza), documenti scolastici e numero di codice fiscale. In tale occasione verrà fissata la prima data di incontro tra servizio ed équipe per la condivisione del progetto educativo individualizzato.
  4. L’inserimento sarà caratterizzato da un primo “periodo di prova” superato il quale, per quanto concerne l’inserimento del nucleo madre-bambino, avverrà la sottoscrizione da parte della donna del regolamento della struttura (inteso come patto condiviso finalizzato alla convivenza), con la compilazione dell’apposito modulo.
  • Contatti

    Telefono 0862 44 13 45
    Fax 0862 44 23 80
    Mobile 334 33 35 560 - 331 98 84 235
    E-mail info@residenzamariaferrari.it